Torna alla homepage del Portale



CO.PR.E.S.C. (Coordinamento Provinciale Enti Servizio Civile)

A chi rivolgersi: Gli Enti interessati e gli aspiranti volontari di servizio civile possono rivolgersi:
Coordinamento Provinciale degli Enti di servizio civile – CO.PR.E.S.C.
c/o Provincia di Piacenza
Corso Garibaldi, 50 – Piano Terra
29121 Piacenza
Tel 0523/795776
Fax provvisorio 0523/795343
copresc@provincia.pc.it (per Enti di Servizio Civile)
serviziocivile@provincia.pc.it (per aspiranti volontari)
Orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 13.
Al di fuori di tale orario, previo appuntamento con gli operatori interessati.



Competenze: Per svolgere le proprie competenze in materia di Servizio Civile la Provincia di Piacenza ha promosso un’associazione quale organismo di coordinamento e rappresentanza, promozione e sensibilizzazione, programmazione e sostegno alla progettazione, formazione, verifica e riconoscimento del servizio civile sul territorio provinciale.
L'Associazione è denominata “COORDINAMENTO PROVINCIALE ENTI SERVIZIO CIVILE (CO.PR.E.S.C.) della Provincia di PIACENZA.
L'Associazione ha sede presso il Servizio Promozione Associazionismo e Welfare della Provincia di Piacenza - sede di via Mazzini, 62 ed è contattabile ai numeri sopra-indicati.
Nello svolgimento delle proprie funzioni il CO.PR.E.S.C. non si sostituisce, nella titolarità dei progetti o delle convenzioni, agli Enti di servizio civile, bensì lavora affinché cresca all’interno degli Enti e nel territorto provinciale la cultura del servizio civile e la capacità di operare in esso.
Il Coordinamento persegue le seguenti finalità:
    a) assicurare nei confronti della Regione Emilia-Romagna il coordinamento e la rappresentanza degli enti di servizio civile aderenti;
    b) garantire, avvalendosi anche delle strutture e delle esperienze esistenti, un servizio di sportello informativo fruibile da parte delle persone e degli enti interessati del territorio provinciale;
    c) garantire i servizi di base per tutti gli enti aderenti con particolare riferimento ai sistemi di promozione e sensibilizzazione, informazione e orientamento, sostegno alla costruzione dei progetti, formazione e aggiornamento dei giovani volontari e dei responsabili degli enti, monitoraggio e riconoscimento delle competenze acquisite;
    d) promuovere connessioni tra il mondo del servizio civile e i mondi della scuola, dell’università, del volontariato, della formazione professionale e del lavoro, al fine di far crescere nel territorio la cultura e la pratica del servizio civile;
    e) favorire la costruzione di un sistema di incentivi e di riconoscimenti dell’esperienza del servizio civile;


Cosa fare: All'Associazione possono aderire: la Provincia, i Comuni della provincia, singoli o in forma associata, che sono titolari delle funzioni di promozione, sensibilizzazione e tutela del servizio civile e gli altri enti pubblici locali nonché gli organismi pubblici territoriali che intendano perseguire gli scopi e le finalità dell'Associazione.
Possono, inoltre, farne parte le aggregazioni e le forme associative del privato sociale, aventi sede nel territorio provinciale.
Possono, infine, farne parte tutti i soggetti del privato sociale in possesso dei seguenti requisiti:
    - assenza di scopo di lucro;
    - corrispondenza tra i propri fini istituzionali e le finalità del servizio civile.


Statuto: Leggi il testo completo dello statuto.


Consiglio Direttivo: Incarichi e compensi


Enti associati: Consulta l'elenco.


Normative: L.R. 20 ottobre 2003 n. 20 - Nuove norme per la valorizzazione del servizio civile

L. 6 marzo 2001 n. 64 - Istituzione del servizio civile nazionale


Link: Ufficio servizio civile della Regione Emilia Romagna

Ufficio Nazionale per il servizio civile







TornaTorna